Val Venosta

La Val Venosta custodisce la più piccola area vitivinicola chiusa dell'Alto Adige
 
 
Val Venosta: il “cool climate” ideale per la viticoltura
Dal 1995, la Val Venosta, annoverata tra le valli alpine più asciutte, è una meravigliosa area d’origine protetta, contraddistinta dalla denominazione DOC. Sui terreni poveri e sabbiosi, composti da scisto e gneis disgregati, lungo i ripidi e caldi pendii di Monte Sole, crescono eccellenti vitigni indicati per vini alpini filigranati.
La Val Venosta è attraversata, a nord, dalle Alpi Venoste, mentre in direzione ovest s’estende l’area dell’Ortles e, a sud, sorge la città termale di Merano: un paesaggio alpino, da cui provengono vini minerali dal carattere ben definito. La Cantina Merano Burggräfler li ha riuniti nella linea Val Venosta “SONNENBERG”: vini intensi, che lasciano trasparire la loro provenienza, le scarse precipitazioni durante le calde giornate estive, le ventilate settimane primaverili e autunnali, le gelate invernali e soprattutto le notevoli escursioni termiche tra giorno e notte.

Oltre alla raffinata e nobile varietà del Riesling e a un Pinot Bianco particolarmente fruttato, anche la Schiava e il Pinot Nero presentano sfumature peculiari. Un tempo, nota prevalentemente come regione frutticola, negli ultimi anni, la Val Venosta è notevolmente progredita in veste di zona vitivinicola, confermandosi come la più recente area DOC altoatesina. La viticoltura si concentra soprattutto nei caratteristici ripidi pendii e nei piccoli vigneti, compresi tra 500 e 800 m d’altitudine, da Naturno a Castelbello.

> Foto aerea dell’area vitivinicola della Val Venosta
> Ai Comuni vitivinicoli di Merano e dintorni
> All’area vitivinicola della città di Merano
 
 Vai alla lista 
 
 
 

 
 
produced by Zeppelin Group – Internet Marketing © 2017 cantina merano burggräfler Soc. Agr. Coop.. Part. IVA 00126570217 . Tel. 0473 447137 . . Colophon . Sitemap